Haswell, un London Gin che sa di arancia amara

haswell_gin_400

L’arancia amara. Accidenti se sa di arancia amara questo gin. Il London Distilled Dry Gin della Haswell. Distilleria britannica di Julian Haswell. Che dice sul suo sito che “nella mia modesta opinione i tre ingredienti più importanti per fare un classico London Dry Gin sono le bacche di ginepro, ovviamente, la radice di angelica e i semi di coriandolo”. Ok, prendo atto, ma insisto che questo gin a me ricorda, piacevolmente, l’arancia amara. Che nel caso specifico viene proprio utilizzata e arriva da Haiti e dal Marocco.

Gli altri botanical? Secondo il sito della Haswell s’impiegano la santoreggia, le bucce di limoni spagnoli, i grani del paradiso, che sono una spezia dell’Africa occidentale, le bucce di arancia dolce (origine Spagna e Marocco) e la radice di liquirizia (dalla Cina e dall’Europa orientale).

La struttura è piuttosto “maschia”, intendendo con questo che i 47 gradi d’alcol impattano muscolarmente, ma nel contempo la matrice agrumata e la traccia assolutamente presente della liquirizia rinfrescano l’assaggio.

Lo trovate on line intorno ai 30 euro, è confezionato in una curiosa bottiglia satinata che a me ricorda una grossa lampadina e che non mi dispiace affatto, come questo gin, del resto, che vedo bene sia nella miscelazione, sia per la bevuta stand alone.

London Distilled Dry Gin Haswell
(88/100)

In questo articolo

Scrivi un commento