Fatevi un tè freddo di Cabernet

sonoma_tea_240

Per voi che avete una sete di quelle che metà è abbastanza epperò non avete voglia di bere vino, epperò anche vi vergognate a tracannare una bibita, ecco che gli americani hanno inventato la soluzione: il tè freddo al Cabernet, o se preferite allo Chardonnay. Proprio così, lattine di bibitona fatta utilizzando, al posto delle classiche foglie di tè, le bucce fresche del cabernet sauvignon o dello chardonnay dei vigneti della Sonoma County, in California. Scusate se è poco.
Sono i Sonoma teas. Oltre a quelli aromatizzati allo chardonnay e al cabernet, la serie include anche un Rosé, fatto con un blend di bucce di pinot nero e di sauvignon blanc. La ricetta prevede l’infusione, insieme alle bucce d’uva, anche di frutta ed erbe.
Li commercializza The Republic of Tea. Sul suo sito, per ciascun tè all’uva fornisce anche gli abbinamenti consigliati, come se si trattasse di vino. Per esempio, per il Sonoma tea allo Chardonnay suggerisce l’accostamento a cose come formaggi forti, preferibilmente stagionati, di latte caprino, oppure formaggi blu, e poi insalate verdi, avocado, spinaci, asparagi, pollo arrosto, tacchino, trota affumicata, gamberi. Eccetera.
Avete capito, ‘sti americani, cosa ti vanno a ideare? Noi con le bucce dell’uva abbiamo inventato solo la grappa e i cosiddetti formaggi ubriachi (che peraltro non mi piacciono).

In questo articolo

Scrivi un commento