Farina dello stesso sacco

farina_500

Ben vengano gli errori!

Perché lo dico? Perché più mi impegno a non farne, più loro si palesano. E allora: che gli sia gradito il mio saluto (anche se fatto a denti stretti).

Sembra lo facciano apposta. Dispettosi e imprevedibili, fanno le orecchie alle pagine del mio diario e mi ricordano che la perfezione è un’ambizione stupida.

Vorrei far pace con loro, vorrei saperli interpretare, vorrei riderci su, ma questi restano desideri. L’unica cosa che ho un po’ imparato (solo un po’) è sorridere a quelli degli altri. Non per prenderli in giro, giammai,  ma per ricordarmi che, in fondo, siamo tutti farina dello stesso sacco.

P.s. Immagine by Terry C.


Scrivi un commento