Famolo strano, un rosé da pinot noir botritizzato

binner_300

Famolo strano. Un pinot nero così non lo troverete altrove. È un rosé da uve botritizzate, pressate direttamente e poi passate in fusti centenari per circa 11 mesi. Nonostante l’etichetta riporti “vin sec”, un pochino di zucchero si sente. E attenzione, non è uno spumante.

Naso vissuto ed evoluto, radici e frutta. Grasso, ricco, ha un equilibrio “squilibrato”. È talmente originale che non posso fare a meno di amarlo, certo non è quello che si definisce un vino quotidiano o beverino.

Alsace Blanc de Noir Cuvée Excellence 2009 Christian Binner
(91/100)


Scrivi un commento