Famiglie dell’Amarone, il premio di Der Feinschmecker

wine_awards_feinschmecker_400

Der Feinschmecker è una delle maggiori riviste tedesche dedicate alla gastronomia e al vino. Come altre testate internazionali, ha un suo premio annuale. Sono i Wine Awards. Nell’edizione 2017 ha premiato Le Famiglie dell’Amarone d’Arte, l’associazione che riunisce tredici produttori amaronisti, che sono Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Masi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Torre D’Orti, Venturini e Zenato. È la prima volta che a essere premiata è un’associazione italiana.

La presidentessa della Famiglie dell’Amarone, Sabrina Tedeschi, ha commentato dicendo che il premio “aggiunge e conferma autorevolezza e prestigio alla nostra associazione e ai suoi 13 membri” e che “va anche a vantaggio dell’Amarone e di tutto il territorio, la Valpolicella”. E poi: “Lavoriamo tutti per il progresso e la valorizzazione della nostra terra e questi riconoscimenti internazionali evidenziano la bontà del nostro agire. Ci stiamo impegnando molto su questo fronte e i successi che raccogliamo ci motivano a perseverare nonostante si fatichi a trovare una sinergia con alcune istituzioni che pur avendo come finalità la promozione dell’Amarone, rifiutano di cooperare con la nostra associazione”.

Sbaglio, oppure il riferimento al consorzio di tutela non è mica tanto velato?


Scrivi un commento