EBB, le bollicine migliori da un bel po’ a questa parte

ebb_mosnel_500

Il miglior vino con le bolle italiano bevuto da un bel po’ di tempo a questa parte. Non ho alcun dubbio. Sto parlando del Franciacorta Extra Brut EBB 2015 di Mosnel, nome contemporaneo di quella che fu l’azienda agricola Barzanò Barboglio, e l’acronimo sta appunto per Emanuela Barzanò Barboglio, che piantò i vigneti specializzati per la spumantistica. Oggi alla guida dell’azienda ci sono i figli di lei, Lucia e Giulio.

Il vino è formidabile. Ha un’avvolgenza cremosa che raramente ho incontrato nei vini fatti dalle nostre parti, ti abbraccia rassicurante e garbato nella sua tessitura di seta e velluto. Fiori, fiori e ancora fiori, e un cenno di confetto da sposa, e una vena salata che rinfresca il sorso e invita al desinare e alla conversazione. Vino conviviale, perché accompagna con garbata decisione all’incontro, al confronto, allo stare bene insieme attorno a una tavola imbandita, oppure, piacevolmente, alla conversazione sul terrazzo di casa, all’imbrunire, quando un’altra tribolata giornata sta per finire, e c’è bisogno di pace. Vino di sostanza, comunque, seppure non ostenti muscolatura. Che gran vino.

Franciacorta Extra Brut EBB 2015 Mosnel
(97/100)


Scrivi un commento

2 comments

  1. Mario Gagliardi Rispondi

    Gentile Angelo Peretti, buongiorno. Complimenti, descrizione illuminante, un Franciacorta che ho bevuto molto volentieri anch’io. Sì, “c’è bisogno di pace”, bisogna bere buon vino.

    1. Angelo Peretti

      Angelo Peretti Rispondi

      Grazie mille, gentilissimo. E sono contento che condivida il parere.