Due (diversissimi) Champagne di Charles Dufour

avalon_500

Charles Dufour è un vigneron che da quando nel 2006 ha preso in mano la maison di famiglia, in Champagne, nell’Aube, è passato al biologico, certificato dal 2010. Ho bevuto di recente due dei suoi Champagne, acquistati su siti internet, che mi hanno impressionato per la loro personalità. Diversissimi tra di loro, com’è bello che sia. Quasi agli antipodi, mi viene anzi da dire. Comunque vini che non possono proprio passare inosservati, perbacco.

Il primo che ho bevuto è stato il Bulles de Comptoir #5, un Extra Brut da cuvée, strepitosamente floreale, finissimo nella bolla, vagamente mineraleggiante, con un fondo di mandarino goloso. Ho setacciato il web per vedere se lo ritrovavo, ma la ricerca ha dato ahimè esito negativo. Peccato, l’avrei ribevuto proprio di gusto. On line veniva 43 euro quando l’ho preso.

L’altro è stato l’Avalon, che è invece solo chardonnay ed è un Nature e mira a un’interpretazione più evoluta, vagamente ossidativa, ed è agrumatissimo, veramente succoso di arancia sanguinella e di cedro, ed ha sottesa una consistente tensione minerale. Costicchia, on line l’ho comprato a 72 euro. Penso che avrei fatto bene a lasciarlo lì a riposare ancora prima di stapparlo.

Champagne Extra Brut Bulles de Comptoir #5 C’est Joli Charles Dufour
(90/100)

Champagne Blanc de Blancs Brut Nature Avalon Charles Dufour
(87/100)

In questo articolo

Scrivi un commento