Dare, dire e fare

dare dire fare

Io non ho segreti. Non vado in giro a spiattellare il mio vissuto perché lo ritengo prezioso ma sono sempre pronta a condividere le esperienze che mi hanno portato a vivere la serenità e a diventare il veicolo di gioia che sono. Sono pronta a farlo con chi è pronto a ricevere!

Dare, dire e fare sono abitudini che abbiamo acquisito con facilità ma ESSERE, che a rigor di logica dovrebbe essere una cosa naturale, non ci viene così spontaneo.

Chi mi conosce sa che non ho mai cercato la felicità. Le emozioni per me sono informazioni e non punto di arrivo. Mi sono fatta interprete dell’anima, alla ricerca della mia Verità interiore, per raggiungere l’obiettivo per me più ambito: il mio equilibrio.

Un equilibrio tra spirito e corpo, dove la mente è strumento della mia volontà e non il contrario.

Lungo il percorso si scopre che la mèta è il percorso stesso, la felicità sorprende a tratti e la gioia si moltiplica seguendo i battiti del cuore.

Non ci sono segreti e volere è potere.

Se mi dite “beata te”, se mi dite “ma te sei fortunata”, me ne dispiaccio.

Me ne dispiaccio perché significa che state affidando la vostra vita al fato, al destino, alla fortuna, chiamatela come vi pare, ma non state guidando voi.

Siamo tutti nella possibilità di scegliere e se le situazioni di vita sono troppo pesanti, possiamo comunque decidere di viverle come lezioni e non come macigni, sebbene la pesantezza sia quella.


Scrivi un commento