Da extraterrestre a extraterrestre

extraterrestre

Cose che capitano a me. Stamattina un signore con una bella luce negli occhi è entrato in negozio per fare due fotocopie. Si è trattenuto un minuto per fotografare questa frase che ho appeso sul muro: “Tu sei là dove sono i tuoi pensieri. Fai attenzione che i tuoi pensieri siano dove tu vuoi essere”. Ci siamo salutati con una stretta di mano, contenti di essere sulla stessa lunghezza d’onda. Ci siamo scambiati un sorriso. Dopo poco è tornato portando una rosa bianca, grato per il piacevole scambio avvenuto e dicendo: “Da extraterrestre a extraterrestre“. Cose che capitano a me, quando vivo il mio essere, quando mi faccio veicolo di luce, di amore e gratitudine. Cose che capitano a chi vive su questa frequenza. Che sia di buon auspicio per tutti voi che mi leggete.


Scrivi un commento