Cucina romana da Roberto e Loretta

roberto_loretta_240

Il quartiere è quello di San Giovanni, a Roma, fuori dalle rotte del turismo internazionale, e dunque da Roberto e Loretta qualche straniero ce lo potete trovare, condotto qui dalle (positive) recensioni di qualche guida, ma gli avventori sono soprattutto italiani, in larga parte “stanziali”, e qualcosa questo vorrà pur dire. Vuol dire, intendo, che questa trattoria è un luogo ospitale, dove ti senti a casa anche se è la prima volta che ci entri.
Sulla porta ci sta un cartellino che dice: “Roberto e Loretta… quelli di via Gabi” per dire che qui continua la tradizione familiare di un’altra trattoria che stava poco lontano, in via Gabi, appunto.
Dentro ci si trova un arredo “classico”, pulito, senza tanti fronzoli. All’occorrenza, le pareti mobili possono spezzare le sale se c’è qualche cena privata (magari per ospitare qualche vip, cosa non rara) e quelle stesse pareti sono scaffalature per i vini.
La cucina propone piatti di tradizione romanesca e altre ricette “di stagione” che non escono tuttavia dagli schemi d’una rigorosa sostanza. Ho trovato eccellenti i fiori di zucchina fritti con mozzarella e alici e anche gli spaghetti cacio e pepe ed era sublime la coda alla vaccinara.
La lista dei vini è abbastanza ampia e ha ricarichi onesti, ma è d’impostazione un po’ superata, ricca soprattutto di “vinoni” rossi che hanno fatto un po’ il loro tempo. Ci fosse qualche vino beverino in più…
Roberto e Loretta –  via Saturnia, 18/24 – Roma – tel. 06 77201037

In questo articolo

Scrivi un commento