Château Beychevelle 2014 en primeur

beychevelle_240

Beychevelle è una delle proprietà più scenografiche del Médoc. Il castello vale una sosta per la sua magnifica architettura e i suoi giardini. Interessante l’origine del nome: Beychevelle significa “bassa vela”, in quanto le barche che passavano davanti alla proprietà (che arriva alla Gironda) abbassavano le vele in segno di rispetto verso il potente proprietario, ammiraglio e governatore della Guyana. E un veliero è anche riportato nella attuale e celebre etichetta.
Novanta sono gli ettari piantati a vigneto, con una densità di 10 mila ceppi per ettaro.
Il 2014 ha visto un inizio vegetativo precoce, rallentato poi da condizioni più umide e fresche. Un settembre eccezionale, il più caldo dal 1961, ha permesso una buona maturazione degli acini. La vendemmia è stata molto tranquilla, iniziando il 25 settembre per il merlot e il 2 ottobre per la cabernet sauvignon. Tutto è rientrato entro il 14 ottobre. Il tasso alcolico è molto buono per il grande vino, 14,05 gradi con un pH di 3,64. L’assemblaggio privilegia stranamente il merlot, presente al 51%, seguito da cabernet sauvignon al 39%, e si completa con un 5% ciascuno di cabernet franc e petiti verdot. La percentuale di legno nuovo è stata del 50%, contro un 25% per l’annata 2013.
Queste le considerazioni espresse dalla équipe per il 2014: “Al tempo stesso potente, ricco di colore e di tannini, il millesimo 2014 mostra già durante il suo affinamento una soavità e una lunghezza di bocca che fanno presagire un ottimo equilibrio. Incontestabilmente 2014 si aggiunge alla lista dei grandi millesimi realizzati da Château Beychevelle”.
Riporto qui di seguito anche le mie modeste note di degustazione.
Un vino con molto charme, morbido e maturo, anche grazie alla proporzione elevata di merlot. 17/20
Il 2013 assaggiato in cantina non ha la stessa stoffa. Anche se il legno nuovo è metà di quello del 2014, la nota boisé si rivela molto insistente. Frutto di una dura selezione (solo il 50% di grand vin), è un vino semplice e facile. Non vedo grandi possibilità di evoluzione, e considerando il prezzo, non mi pare un grande investimento. 15/20

In questo articolo

Scrivi un commento