Cercavo compagnia

papaveri

Cercavo compagnia.
Abbracci, qualche bacio, una carezza, tenerezza.
Cercavo compagnia.
Baci veraci, mani spinte, corpi sudati, giochi voluti.
Cercavo compagnia.
Silenzi, sguardi intensi, parole sussurrate, poesie appena accennate.
Cercavo compagnia.
Pensavo fosse amore. Mi sbagliavo.
L’amore era già in me, l’amore sono io.
Me l’ha insegnato il cielo.
Me lo dicono le stelle.
Me lo conferma il cuore.


Scrivi un commento

1 comment

  1. Sandro Rispondi

    Mi fa venire in mente questa poesia di dino campana … un po’ malinconica ma bella ..

    Dino Campana
    In un momento
    Sono sfiorite le rose
    I petali caduti
    Perché io non potevo dimenticare le rose
    Le cercavamo insieme
    Abbiamo trovato delle rose
    Erano le sue rose erano le mie rose
    Questo viaggio chiamavamo amore
    Col nostro sangue e colle nostre lagrime facevamo le rose
    Che brillavano un momento al sole del mattino
    Le abbiamo sfiorite sotto il sole tra i rovi
    Le rose che non erano le nostre rose
    Le mie rose le sue rose

    P. S. E così dimenticammo le rose.