Bosco, in località Bosco, via del Bosco, a Scandiano

bosco_300

Dicono che da queste parti una trattoria ci fosse già quando esisteva la stazione di posta sulla strada che porta da Reggio Emilia a Sassuolo. Può darsi. L’importante è sapere che qui sulla via del Bosco, nella località Bosco del comune di Scandiano, il ristorante Bosco (l’avevate intuito che il nome non poteva che esser Bosco, eh?) è, dal 1985, un punto di riferimento per i gaudenti mangiatori del luogo, con la solidità della tradizione reggiana sullo sfondo e piatti di stagione che guardano alla sostanza e mica invece alle effimere tendenze ristorative modaiole.

Dunque, gnocco fritto e salumi di lunga e paziente stagionatura provenienti da alcuni dei migliori artigiani della zona, paste fatte a mano (nella stanza accanto al salone vagamente retró in cui mangiate, un drappello di signore preparano i cappelletti ogni santo giorno, e poi verranno cotti in delicatissimo brodo di cappone), ma anche coniglio con le patate al forno e perfino fegato di coniglio gratinato con le cipolle di Tropea e l’aceto balsamico tradizionale, trippa di bovino (pelata a mano, chiarisce il menù) cucinata alla parmigiana e via discorrendo. Però consiglio d’evitare l’abbuffata, ché altrimenti tocca evitare il carrello dei dolci, che invece è una lussuria, e raramente ho trovato una zuppa inglese – per dire – di questo livello.

Buona anche la carta dei vini, anche se, accanto alla tante proposte interessanti non solo italiane (a cercar bene capita di trovarci qualche chicca sorprendente), mi piacerebbe vedere una qualche maggior profondità in tema di Lambrusco.

Il conto, poi – avviso -, è un po’ più alto che nelle trattorie della zona, ma direi che il prezzo è meritato, ché l’ospitalità e il valore assoluto delle materie prime e il sapere della cucina ci sono eccome.

Ristorante Bosco – via del Bosco, 133 – Località Bosco – Scandiano (Reggio nell’Emilia) – tel. 0522 857242

 

In questo articolo

Scrivi un commento