Blues bar

bruschetta

Ho incontrato Laura in un momento un po’ delicato del mio percorso di vita. Avevo da poco fatto delle scelte quasi obbligate, iniziato un lavoro part-time in un’azienda che avevo immaginato in un modo e scoperto essere diversa, stavo facendo i conti con la mia inquietudine e il senso di inadeguatezza che mi era rimasto appiccicato addosso. Laura è una donna di sostanza, senza tanti fronzoli. Sguardo profondo e intenso di chi non si è mai risparmiato niente nella vita e con un’occhiata ha già capito chi ha davanti. Non ho mai avuto modo, piacere o motivo per frequentare un bar ma in quel periodo avevo bisogno di un luogo dove mangiare qualcosa di buono e stare in santa pace. Il Blues bar a Conegliano ha il parcheggio accanto e anche tanti alberi e uccellini che ci girano intorno. Entrare e sentirmi chiedere: “Il solito?” mi è stato di conforto. Laura è andata oltre. Ha ascoltato, ha dato un buon consiglio, mi ha aggiunto un sacco di pancetta sulla bruschetta! Niente è così confortante come la morbidezza del grasso di maiale sul pane caldo. Ho interrotto bruscamente la frequentazione del bar quando sono cambiati i miei orari di lavoro ma queste parole è tempo che mi escano dal cuore per arrivare a lei. Con stima e gratitudine.


Scrivi un commento