Avete mai mangiato in un Logis?

logis_240

Quando vado in Francia, se posso – nel senso se ne trovo di liberi nella zona che m’interessa – pernotto negli hotel che aderiscono alla federazione dei Logis de France. Sono piccoli alberghi a gestione familiare dal buon rapporto qualità-prezzo. Alcuni fanno anche ristorazione. Spesso ci si mangia piuttosto bene, ed è in genere una tavola “regionale”.
Capita di trovare una buona o ottima cucina quando il ristorante del Logis è segnalato con le due o meglio ancora con le tre pentole. Ricordo un alberghetto tripentoluto nel sud della Borgogna nel quale mi servirono un polletto di Bresse che nulla aveva da invidiare rispetto a quello mangiato la sera prima in un ristorante stellato. O meglio, di diverso c’era il prezzo, molto più favorevole nel Logis, ovviamente.
Attenzione: i Logis non ci sono solo in Francia, anche se qui sono del tutto prevalenti. Comunque se ne trovano anche nei Paesi Bassi, in Belgio, nel Lussemburgo, in Spagna, in Portogallo, in Germania, ad Andorra e perfino in Italia.
Mi sono tornati in mente i ristoranti dei Logis perché ho ricevuto un comunicato che dice che la Fédération Internationale des Logis ha annunciato che ci sono 75 ristoranti d’albergo, non solo francesi, che hanno ricevuto la nuova classificazione della “Table Distinguée”
“Questi ristoranti – spiega il comunicato – sono la quintessenza gastronomica dei Logis, che si contraddistinguono per la ristorazione d’ispirazione regionale, ricca di prodotti del territorio e di know-how, che privilegia le filiere corte e i prodotti di stagione”. Non lo sapevo, ne terrò conto e proverò, alla prima occasione.


Scrivi un commento