Ancora Asolo, ancora buone bolle

giusti_extra_dry_240

Qualche settimana fa ho scritto del loro Asolo in versione brut. Mi è piaciuto, parecchio. Niente ruffianerie modaiole. Una sorpresa positiva. Così ho voluto provare anche il loro extra dry, ed era una sorta di sfida, perché qui qualche svenevolezza zuccherosa me la sarei aspettata. Invece niente, invece è un extra dry di quelli seri, e dunque l’azienda, Giusti, me la segno tra quelle da seguire nel mondo prosecchista.
La Giusti Wine è nata da un progetto imprenditoriale di un leader industriale canadese del settore delle costruzioni, Ermenegildo Giusti, che in omaggio alle origini trevigiane della famiglia ha voluto investire anche nel vino. In terra asolana. Be’, se tanto mi dà tanto, benedetto investimento.
Tipicissimo, nervoso, senza sdolcinature, succoso di mela asprigna, cremoso nella bolla, è un bel Prosecco, accidenti.
Asolo Prosecco Superiore Extra Dry Giusti
(88/100)

In questo articolo

Scrivi un commento