I 5 articoli più letti nel mese di giugno

autoritratto_vecchia_bottiglia_300

È un pezzo che non avrei mai voluto scrivere l’articolo più letto di The Internet Gourmet nel mese di giugno: il saluto a Diego Soracco, uomo di punta della cultura e della critica olearia italiana, scomparso nei giorni scorsi.

Al secondo posto la riflessione sul vino rosato italiano e sul fatto che in troppi, tra i produttori, vi si stanno avvicinando con risultati quanto meno discutibili: per fare un buon rosé servono le uve adatte, e le uve adatte devono essere mature, perché non si fa un rosato buono con l’uva acerba.

In terza e quarta posizione due riflessioni a margine della degustazione organizzata da VinNatur con un gruppo di wine writer italiani ed esteri: un momento molto interessante per pensare alle strategie del vino “naturale”.

Infine, la crescita qualitativa di un’azienda di Custoza, il Tamburino Sardo.

Ecco qui di seguito i link alla top 5 di luglio di The Internet Gourmet.

Addio a Diego Soracco, l’olio italiano gli deve tanto

Ma per favore non fate il rosé con l’uva acerba

VinNatur e il tempo della territorialità

Un vigneto è come il parcheggio dell’Ikea

E il Tamburino suona sempre meglio (a Custoza)


Scrivi un commento