I 10 migliori Champagne “indipendenti”

vigneron_champagne_240

I produttori di Champagne sono tantissimi. Migliaia. Impossibile conoscerli tutti, e alcuni sono così piccoli che vendono solo sulla porta di casa. Più di trecento di loro aderiscono all’associazione dei Vigneron Indépendant dello Champagne, ed è un numero comunque elevato anche questo, e dunque è difficile poter assaggiare tutti i loro vini. Bisogna poter scegliere, e una possibilità la fornisce La Revue du Vin de France consigliando i 10 migliori Champagne dei Vigneron Indépendant presenti al Salon che la federazione francese dei vignaioli indipendenti organizza a Parigi. Alcuni (pochi) sono importati in Italia. Altri si trovano on line. Per certi altri occorre proprio andare in Francia.
Ecco dunque di seguito la classifica stilata dalla Revue, con relativo punteggio in ventesimi e il prezzo in euro (in Francia, ovviamente).
Pierre Moncuit, Champagne Brut Blanc de Blancs Grand Cru 2005 (15,5/20 – 33 euro)
Gimonnet Gonet, Champagne Brut Blanc de Blancs Grand Cru Cuvée Or (15,20 – 18 euro)
Serveaux Fils, Champagne Extra-Brut Raisins Noirs (14,5/20 – 24,90 euro)
Michel Tixier, Champagne Brut Premier Cru Rosé de Saignée (14,5/20 – 16,40 euro)
Waris-Larmandier, Champagne Extra-Brut Blanc de Blancs Grand Cru (14,5/20 – 21 euro)
J. Charpentier, Champagne Brut Prestige Rosé (14/20 – 18 euro)
Étienne Chéré, Champagne Brut (14/20 – 25 euro)
Petitjean-Pienne, Champagne Grand Cru Coeur de Chardonnay (14/20 – 16,50 euro)
Sadi-Malot, Champagne Brut Premier Cru Authentique (14/20 – 20 euro)
Emmanuel Tassin, Champagne Brut Cuvée de Réserve (14/20 – 17,75 euro)


Scrivi un commento